Giornata della Memoria

Avatar utente
fidapina
Messaggi: 55
Iscritto il: 11/03/2015, 7:51

Giornata della Memoria

Messaggioda fidapina » 25/06/2018, 20:13

GIORNATA DELLA MEMORIA 17 Gennaio 2018
La FIDAPA insieme all’Amministrazione Comunale hanno voluto celebrare “la Giornata della memoria” per ricordare gli ebrei deportati ed uccisi dal regime nazista.
La prima Presidente Maria Castellani, era di origine ebraica, di conseguenza la Fidapa è sempre stata presente a questo appuntamento del “ricordare per non dimenticare” una parte di storia del nostro passato così drammatica, così disperata, così tragica, così luttuosa affinché questi eventi non accadano più.
La Fidapa , partendo dal significato di memoria, intesa come funzione psichica capace di riprodurre nella mente l’esperienza passata attraverso immagini, sensazioni o nozioni, e riconoscerla come tale, localizzandola nello spazio e nel tempo, ha voluto sottolineare che tale ricordo dovrà tenerci sempre in allerta quando vi possono essere segnali di razzismo, di esclusione, dell’altro e del diverso da noi perché la Shoah, termine coniato per l’occasione, fu un genocidio razionale, non della preistoria, ma si avvaleva di tecnologie e impianti efficienti per sterminare un intero popolo nel cuore dell’Europa, perciò non lontano da noi.
In Italia è stata approvata la legge 211 del 20 luglio 2000 composta di due semplici ma importanti articoli: art. 1 “ la Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell’abbattimento dei cancelli di Auscwitz, “Giornata della memoria” al fine di ricordare la SHOAH , sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati;
Art. 2 In occasione del “ Giorno della memoria” di cui art.1, sono organizzati cerimonie, iniziative, incontri e momenti comuni di narrazione dei fatti e di riflessione, in modo particolare nelle scuole di ogni ordine e grado, su quanto è accaduto al popolo ebraico e ai deportati militari e politici italiani nei campi nazisti in modo da conservare nel futuro dell’Italia la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia nel nostro paese ed in Europa, affinché simili eventi non possano mai più accadere.

La Presidente di Sezione
Franca Santelli
Allegati
Foto2 (1).docx
(606.61 KiB) Scaricato 67 volte
Foto2 (2).docx
(641.95 KiB) Scaricato 9 volte
Anna Magnone

Torna a “Biennio 2017-2019”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite